Germania 1939, inizio della Seconda Guerra Mondiale.

Liesel Meminger, 9 anni: a lei è dedicata la storia, a lei e a “un suonatore di fisarmonica, alcuni tedeschi fanatici, un pugile ebreo, un bel po’ di furti”.

E’ così che la Morte decide di introdurre la storia della futura ladra di libri.

Stati Uniti, futuro imprecisato, alba di una guerra atomica.

Guy Montag, milite del fuoco, fuoco che distrugge, divora, trasforma le cose, le annerisce e le rende diverse. Le cose, o meglio, i libri che da sempre sono considerati fonte di conoscenza, svago ma anche e soprattutto di libertà, quella libertà che fa paura e che spesso e volentieri il potere, la società provano a negare.

Queste le storie narrate in “Storia di una ladra di Libri” di Markus Zusak e in “Fahrenheit 451” di Ray Bradbury.

Storie che abbiamo scelto di raccontarvi martedì 17 ottobre presso la libreria Ubik di Como alle 17.30.

Vi aspettiamo numerosi!

Erika, Michela, Tiziana, Cristina Classe 5UC

Annunci