L'albero di Swarovski nella stazione centrale

Immergersi nel variopinto mondo di Zurigo solitamente significa confrontarsi con una città cosmopolita e multietnica; visitarla a Natale è un’esperienza da non perdere. In questo particolare periodo, infatti, Zurigo, grazie alla presenza di numerose attrazioni, offre una magica atmosfera.

Nella stazione centrale fa bella mostra di sé un albero decorato da cristalli di Swarovski. Nei molti mercatini sparsi per tutta la città, si possono trovare specialità culinarie come lo strudel con crema di vaniglia, il glühwein (vin brulè), la fondue al formaggio,la birra calda, il bratwüst di vitello con salsa di cipolle e infine la raclette.

Zurigo è una città pulita e molto ordinata ma per niente noiosa. Da non perdere una visita all’antico duomo cittadino di Grossmünster, la chiesa madre dei protestanti svizzeri discepoli di Zwingli: si tratta di una costruzione di aspetto prevalentemente romanico, anche se la sua caratteristica peculiare è la parte terminale, composta da due torri gemelle di stile gotico.
Un’altra chiesa molto importante è St. Peterskirche (Chiesa di San Pietro), la chiesa medievale più antica di Zurigo, sorta su un antico castello risalente all’epoca romana. La chiesa vanta una delle più strane attrazioni di Zurigo, l’orologio, che con il suo diametro di 8,70 metri ha il quadrante più grande d’Europa.

Infine, non si può parlare di questa città senza nominare il Reno, che attraversandola crea paesaggi molto poetici prima di buttarsi nell’ampio lago che riflette le vicine Alpi.

Insomma, chi vuole vivere la magia del Natale può regalarsi a Zurigo una vacanza indimenticabile.

Domiziana Franchini
I UD

Annunci