Un concerto natalizio a Carimate apre la stagione musicale dell’ensemble del Ciceri

Il coro del Ciceri dà spettacolo. Avvicinandosi il periodo natalizio il gruppo vocale della nostra scuola, composto da alunni e insegnanti uniti dalla passione per il canto, si prepara ad una elettrizzante serata per il primo concerto della stagione 2009/10. L’appuntamento, ovviamente da non perdere, vista la ricchezza del programma e la bravura dei coristi, ma soprattutto la professionalità della direttrice, la professoressa Tiziana Fumagalli, è per domani sera, 19 dicembre, alle 21 nella chiesa parrocchiale di Carimate.

Il progetto del coro scolastico, che attualmente conta circa cinquanta componenti, è nato come laboratorio musicale qualche anno fa, con sede iniziale alla scuola media Foscolo, dove radunava ragazzi delle elementari e delle medie.

Con il passare del tempo, e la conseguente crescita degli studenti interessati a questa iniziativa, è sorta l’esigenza di trasferire la sede nel nostro istituto, nella sezione musicale. Non si tratta solo di un bella opportunità per imparare la musica e il canto, ma anche di un modo per promuovere la socializzazione tra ragazzi provenienti da tutte le classi della scuola. Oggi rappresenta una delle più prestigiose e consolidate attività extracurricolari offerte dal liceo.

Come spiega la professoressa Fumagalli, ”il coro è attivo dal 1999 e attualmente conta una cinquantina di partecipanti del nostro istituto, la maggior parte ragazze, e comprende anche cinque insegnanti. Inoltre vengono suonati e cantati svariati generi musicali al fine di valorizzare i talenti individuali”. Esemplificativo di questa caratteristica è il coinvolgente programma dello spettacolo prenatalizio di Carimate, che prevede l’esecuzione di due brani sacri risalenti al Cinquecento, l’alleluia di Koen, un brano natalizio del XX secolo, un pezzo famoso di origine africana e “I will follow him” , colonna sonora del film “Sister Act”.

Per quanto concerne la partecipazione, la professoressa Fumagalli afferma che un grande incremento si è verificato nel momento in cui ha sottoposto all’attenzione dei suoi studenti il film “Les choristes”, la storia di un docente di musica, ambientata tra la Prima e la Seconda guerra mondiale, che cerca di stimolare gli alunni di un orfanotrofio attraverso l’ascolto di brani dei più famosi compositori.

In seguito a questa esperienza, durante l’anno scolastico 2008/2009 il gruppo ha partecipato al Festival di Primavera di Follonica, evento in cui le scuole provenienti da tutta Italia si ritrovano ogni anno per confrontarsi e mettersi alla prova.

Questa iniziativa ha fatto crescere nei partecipanti un senso di profonda appartenenza al gruppo che ha reso ognuno partecipe della vita dell’altro. Insomma il canto unisce davvero e dalla fusione di tante voci esce un’unica, perfetta armonia.

Per iscriversi al coro non occorrono particolari requisiti canori, l’importante è avere una grande voglia di imparare e mettersi in gioco! E poi… lasciarsi conquistare dalla musica!

Gloria Malgesini
Alice Pasqualin
3 PA

Annunci